Archivi categoria: Burchina-Faso

Bado Doulaye – Africa in piedi

« Unitevi! Mobilitatevi! Lottate!
Tra l’incudine delle azioni di massa ed
il martello della lotta armata dobbiamo
annientare l’apartheid! »
Nelson Mandela

Africa in piedi
Bado Doulaye
Poeta del Burchina Faso

Africa in piedi!
Per la fine della dipendenza,
Perché abbia termine.
La discriminazione che grava
Sul popolo che ha conosciuto la pace
Ma oggi sottomesso per la sua verità
Che nuota ogni volta nella cala
Del sangue che scorre sulla sua purezza.

Africa in piedi!
Per la marcia contro l’ Apartheid,
Per lottare al fianco dei nostri fratelli
Che hanno bisogno del nostro appoggio
Per vincere altri confratelli
Che hanno abusato della nostra ospitalità
E posto l’assedio sulle nostre teste
In contro tendenza al cammino dell’ eternità
di un popolo da loro considerato animale;

Africa in piedi!
Per aiutare i nostri fratelli neri
A ribaltare questo pesante fardello
il cui centro di gravità è da rivedere
Perché diviene sempre più alto
E occorre impedirgli di prosperare
mediante sanzioni economiche.

Impedendo loro di amministrare
I frutti che raccolgono dai nostri alberi
Se continuano a non volerci riconoscere
Praticheremo la violenza
Per far loro conoscere questa volta
La bibbia che hanno trascurato durante
la sequenza ritmata
Organizzata da tempo per adularci
E poter così installarsi sulle nostre terre.

Africa in piedi!
Per aiutare i nostri fratelli a portare
Perché il nostro peso sia leggero
Perché uniti la forza ci permetta di sostenere
Le loro gambe che oscillano
Davanti ai nostri occhi con il rischio di amputarle noi
Per un effetto di mancanza d’animo.

Annunci

Amadou Moustapha Mbodji – Apartheid orrore degli orrori

 

« Unitevi! Mobilitatevi! Lottate!
Tra l’incudine delle azioni di massa ed
il martello della lotta armata dobbiamo
annientare l’apartheid! »
Nelson Mandela

Apartheid orrore degli orrori
Amadou Moustapha Mbodji
Poeta del Burchina Faso

A fiotti
Sono colati
Il sudore
Le lacrime
Il sangue
La terra d’Azanie
È imbrattata
Cadaveri ovunque
Case incendiate
Sepolture insanguinate
E così via
Da un lato all’ altro
Del paese dilaniato
La morte ciecamente
Colpisce senza distinzione
D’età e di sesso
I Neri
Umiliati e spogliati
terrorizzati e deprivati
Di ogni diritto
Sulla propria terra in fiamme
Ecco la vergognosa opera
Dell’ Apartheid
Cittadella dal cuore trafitto
Dal disprezzo
Infinito di Mandela

Simbolo che rifiutò
La proposta di Botha
Per lo scambio della sua persona
Contro quella di Sakharov

Lui che condanna entrambi.