Eduardo – Quanno parlo cu te

Eduardo
Quanno parlo cu te

A parlà c’ ‘a luna e ‘o sole
songo buone tutte quante:
nnanz’ ‘a luna tu te ncante
e te miette a ragiunà.

Spicialmente ‘a luna chiena
me rísponne a tuono, a ssísco,
e me dice: «Te capisco,
saccio che he’ vuluto dí».

Nnanze a te pure me ncanto,
tu però, quanno me siente,
nun capisce ‘o riesto ‘e niente!
Ma sta luna, fusse tu?

1966.

note
ncante: incanti; chiena: piena; a ssisco:
a fischio cioè a proposito; saccio:
so; ‘o riesto ‘e niente: proprio niente.
Annunci