Archivi tag: nuovo

Piramerd – Nawroz (Nuovo giorno

Piramerd
Nawroz (Nuovo giorno)

Oggi è Nawroz.
Il primo giorno del nuovo anno
che torna da noi.
È un’antichissima festa
di noi Kurdi
e il suo ritorno ci riempie di gioia.
Ecco, il sole si leva
dalle vette dei monti:
è il sangue dei martiri,
che si riflette nell’aurora.
*
Perché piangere i martiri?
Coloro che rimangono vivi
nel cuore della loro gente
non muoiono.
E questo color rosso
sangue sulle vette dei monti
annuncia Nawroz
ai Kurdi, vicino e lontano
ovunque nel nostro paese.

Anna Lombardo / Jack Hirschman – Gli occhi della morte

Anna Lombardo / Jack Hirschman

Gli occhi della morte

Che occhi aveva la tua morte, fratello di Bosnia?
Che occhi aveva la tua morte, madre di Tirana?
E la tua, sorella di Sofia?

Che occhi la morte di tuo padre in Russia?
E quali avrà
per i bimbi del Chiapas? Per i figli di Tito?
Per i figli d’Irlanda? di Spagna? d’Italia?

Che occhi aveva la morte
nell’ambasciata di Lima?

Che occhi quella tua morte
mentre cadevi dall’impalcatura?

Che occhi aveva la morte a Genova? a New York, in Afghanistan? a Baghdad?
Che occhi aveva la morte nel teatro di Mosca?
Che occhi a Nassirja, a Beslan? a Guantanamo? a Madrid?

Che occhi aveva la morte a Londra? Che occhi a New Orleans, a Chittagong?

Che occhi ha la morte a Gaza?
Che occhi?
Che occhi ha la morte?
Ditemi. Ditemi.
Che occhi?

Gli stessi occhi
che hanno inquinato
globalizzato
stuprato
illuso
imbavagliato
cattolicizzato
imbambolato
prostituito
avvelenato
venduto
ucciso
comprato
massacrato
addomesticato
il mio paese,
il vostro.

Elisa Kidane – Un canto nuovo

Elisa Kidane
Eritrea

Un canto nuovo

Lasciatemi cantare
Lasciate che esprima
l’angoscia che sento ,
quìi nel cuore
quando vedo
un’ennesima volta
la mia Africa
in ginocchio
davanti al prepotente
di turno.
Lasciatemi piangere ogni volta
che la sua dignità
la dignità dei suoi figli
è calpestata.
Lasciate che la mia amarezza
di fronte al silenzio
che avvolge
l’immane tragedia
dei popoli africani
sia nota a tutti.
Lasciate che il mio flauto
suoni questa vecchia storia,
ma lasciate anche che inventi
note mai udite
per donare
alla mia Africa
un canto nuovo
come nuova è la Speranza
che sogno per LEI!
169