Archivi tag: niente

Trilussa – A chi tanto e a chi niente

Trilussa

A chi tanto e a chi gnente!

Da quanno che dà segni de pazzia,
povero Meo! fa pena! È diventato
pallido, secco secco, allampanato,
robba che se lo vedi scappi via!

Er dottore m’ha detto: – È ‘na mania
che nun se pò guarì: lui s’è affissato
d’esse un poeta, d’esse un letterato,
ch’è la cosa più peggio che ce sia!

Dice ch’er gran talento è stato quello
che j’ha scombussolato un po’ la mente
pe’ via de lo sviluppo der cervello…
Povero Meo! Se invece d’esse matto
fosse rimasto scemo solamente,
chi sa che nome se sarebbe fatto!

 

La statistica

Sai ched’è la statistica? È na’ cosa
che serve pe fà un conto in generale
de la gente che nasce, che sta male,
che more, che va in carcere e che spósa.

Ma pè me la statistica curiosa
è dove c’entra la percentuale,
pè via che, lì, la media è sempre eguale
puro co’ la persona bisognosa.

Me spiego: da li conti che se fanno
seconno le statistiche d’adesso
risurta che te tocca un pollo all’anno:
e, se nun entra nelle spese tue,
t’entra ne la statistica lo stesso
perch’è c’è un antro che ne magna due.
Annunci

Abdelhak Serhaqne – Niente più è vero

Abdelhak Serhaqne
Marocco

Niente più e’ vero

niente più è vero
né il lamento dei morti
né il silenzio dei vivi
né l’amarezza di primavere d’angustia
né il fuoco di animi mendicanti
il figlio portato sul dorso
e la nuova brezza
nella risata della notte
niente più è vero

diecimila anni di solitudine
diecimila speranze
mutate in accoramento
diecimila piccole morti
incise nella roccia
e nell’indifferenza

quelli erano i tempi
in cui si doveva
si doveva far ridere le stelle
mungere le pulci
affaccendarsi
i corpi oscuri avevano
disertato il cammino,
diecimila anni:
una piccola eternità
per rifare il mondo.