Archivi tag: donnini

Giovanni Donnini – Frottole

Giovanni Donnini
Frottole
Chi dice che Cassino è stata presa
Chi dice invece è circondata
Chi parla, nientemeno, di una resa
della Germania umile e domata.
*
Hanno distrutto di certo quel paese,
han bombardato un altro giorno e notte,
dicon persin che gl’inglesi l’hanno prese,
oppure, che i tedeschi prendon botte.
*
All’Est chi ripiega fa successo,
i russi che avanzare son sconfitti,
gli italiani certamente son dei fessi
credendoci esclamare "Siamo fritti".
*
Si parla co’ insistenza di mercato,
e fra i colori han scelto quello nero,
e chi lo usa in modo assai sfacciato
con un buon colpo va dritto al cimitero.
*
Da or son tre mesi si parla d’emergenza
che al Quirinale parlerà Badoglio,
ma a tutto questo ormai più non si pensa
Si guarda solo a quanto costa l’olio.
*
Tu paghi l’olio a centottanta lire
e del caffè non si conosce il prezzo
Se n’hai un poco, sta zitto non lo dire
perché altrimenti ti levano di mezzo.
*
Il fumator te l’han ridotto male
le sigarette son passatempo fine
s’arrotolan con carta di giornale
perché di nero son tinte le cartine.
*
Si dice, pare, racconta Radio Algeri,
forse, chissà, vedremo, saran guai
a me l’ha detto un bimbo l’altro ieri
in una fila che non finiva mai.
*
Intanto fra gli incerti e sicurezze
si forma la Repubblica italiana
s’adunan nuovamente quelle pezze
che ruban qua e là oro e lana.
*
Se tu vuoi star ben, sta pur rinchiuso
e dalla porta non metter fuori il muso
perché tu sai che tutti siamo in guerra
e delle frottole ce n’è più che di terra.

Roma, 22 dicembre 1943

clip_image002

Tratto da

Poesie dal fronte