Archivi tag: crematorio

Alexander Wertynski e Aron Liebeskind. – Ninna nanna del crematorio

clip_image001

 

Alexander Wertynski
e
Aron Liebeskind.

 

Ninna nanna
del crematorio
Crematorio nera porta
che all’inferno porterà
vi trascino neri corpi
che la fiamma brucerà
Vi
trascino il mio figliolo
con i suoi capelli d’or
coi suoi pugni in mezzo ai denti
figlio mio come farò
O mi sbaglio e dormi tu
ed allora figlio tu
dormi e intanto ninna-ò
io ti cullerò
E tu sole perché taci
tu che sai la verità
era solo di tre anni
ma non ebbero pietà
I suoi occhi silenziosi
che ti guardano lassù
hanno lacrime di pietra
che non scenderanno più
O mi sbaglio e dormi tu
ed allora figlio tu
dormi

 

Note

Questa ninna nanna venne composta

nel 1942 da Alexander Wertynski e

Aron Liebeskind. Quest’ultimo era un

ventiquattrenne portatore di cadaveri

nel lager di Treblinka, dove vennero

uccisi e cremati la moglie Edith e il

figlio di tre anni. Quasi impazzito,

Liebeskind riuscì a scrivere questa nin-

na nanna che verrà eseguita dal coro

di Rosebery D’Arguto. Traduzione di

L. Settimelli.

Alexander Wertynski e Aron Liebeskind – Ninna nanna del crematorio

 

27 GENNAIO

 

Alexander Wertynski e Aron Liebeskind

 

Ninna nanna del crematorio

 

Crematorio nera porta
che all’inferno porterà
vi trascino neri corpi
che la fiamma brucerà
Vi trascino il mio figliolo
con i suoi capelli d’or
coi suoi pugni in mezzo ai denti
figlio mio come farò
*
O mi sbaglio e dormi tu
ed allora figlio tu
dormi e intanto ninna-ò
io ti cullerò
*
E tu sole perché taci
tu che sai la verità
era solo di tre anni
ma non ebbero pietà
I suoi occhi silenziosi
che ti guardano lassù
hanno lacrime di pietra
che non scenderanno più
*
O mi sbaglio e dormi tu
ed allora figlio tu
dormi e intanto ninna-ò
io ti cullerò

 

Questa ninna nanna venne composta
nel 1942 da Alexander Wertynski e
Aron Liebeskind. Quest’ultimo era un
ventiquattrenne portatore di cadaveri
nel lager di Treblinka, dove vennero
uccisi e cremati la moglie Edith e il
figlio di tre anni. Quasi impazzito,
Liebeskind riuscì a scrivere questa nin-
na nanna che verrà eseguita dal coro
di Rosebery D’Arguto. Traduzione di
L. Settimelli.