Boudelaire – Duellum

Boudelaire

Duellum
Avventati si sono due guerrieri
l’uno sull’altro, e l’aria hanno chiazzato
le armi loro di sangue e di bagliori.
Quei colpi, quello strepito del ferro
sono schiamazzi di giovani preda
di un amore che vagisce.
Infrante
sono le spade, o cara, cosi come
la nostra gioventú! Ma i denti e le unghie aguzze
quanto prima vendicare sapranno sia la spada che la daga
traditrice. O furore di maturi cuori ulcerati dall’amore i I nostri
eroi son rotolati nel burrone
frequentato da tigri e lonze, stretti
brutalmente, e la loro pelle gli aridi roveti infiorerà.
Quella voragine è l’inferno, con tutti i nostri amici!
O amazzone inumana, rotoliamovi senza rimorsi,
al fine di eternare l’ardore di quest’odio che ci strugge.
Annunci

I commenti sono chiusi.