Baudelaire – Il cattivo Frate

Baudelaire

Il cattivo Frate

I chiostri antichi sopra i vasti muri
mostravano dipinto il santo Vero
I cui effetti, scaldando le pie viscere,
temperavano il gelo della loro austerità.
In quei tempi in cui fioriva
di Cristo il seme, più di un frate illustre,
oggi poco citato ormai, la Morte
con gran semplicità glorificava
scegliendo il camposanto come studio d’artista.

La mia anima è una tomba
che dall’eternità percorro ed abito come un cattivo cenobita nulla
di questo odioso chiostro adorna i muri.
Monaco fannullone! saprò un giorno
far sí che lo spettacolo vivente
di mia triste miseria sia il lavoro
delle mie mani e m’innamori gli occhi?
Annunci

I commenti sono chiusi.