Carlo Betocchi – Pastorale

Carlo Betocchi

Pastorale

Al vento alla pruina
l’acqua rovina al bosco,
la bestia s’inacerba,
e s’arrovella al fosco
giorno, e s’indura, l’erba:

col cuor dove già inalba
come scialba lanterna
l’inverno, il pecoraro
col flauto amaro sverna
mandrie dal passo avaro.

Ed ora andranno i prati
di belati e di rosei
musi fiutanti incolmi,
e neri gli olmi ai crocei
albori, e bianchi i sommi

crinali: e dove inconca
la neve dolca al vento,
diran d’avere udita
della smarrita al tempo
d’estate ancor, la squilla.

I commenti sono chiusi.