Ahmed Yussef Daud – Siria – Un uomo di parole

Ahmed Yussef Daud
Siria

Un uomo di parole-
Non ti ho trovato nel fragore del carro del guerriero
non ti ho trovato nell’estensione del nostro radicamento in una patria
la mia attesa per te è durata, in questo riposo salto qualche bindolo:
la mia mitezza è nuda, la luna è lontana…
e il tuo vino che mi assediava non mi ha aperto che la schiuma del racconto…
Quest’eco è un orizzonte dei gradi del silenzio
oppure è tintinnio di un amore che mi crocifigge in una assenza?
Ci sarà una corona di spine per il mio cuore,
non mi ferisce che il tuo vino neutro.
Sei il sultano della foglia delle fragole nel nostro gioco dimenticato
E io sono il ragazzino spezzato
Che fugge nelle strade che non mi portano forse in alcun luogo.
Annunci

I commenti sono chiusi.