R Mahumoud Darwisch – Reazione

R Mahumoud Darwisch
Reazione
Patria mia, il ferro delle mie catene mi insegna
la violenza delle aquile e la tenerezza dell’ottimista.
Non sapevo che sotto le nostre pelli
ci fosse nascita d’uragani e nozze di ruscelli.
M’han precluso la luce in una cella,
ma nel cuore s’illumina… un sole di fiaccole.
Han scritto sulla parete il numero della mia tessera,
ma sulla parete è sorto un prato di spighe.
Han disegnato sulla parete l’immagine del mio uccisore,
ma l’ombra delle sue trecce ne ha cancellato i tratti.
Ho inciso coi denti la tua effige, sanguinando
e ho scritto il canto della tenebra partente.
Ho messo nella carne della tenebra la mia sconfitta
e ho infilato nei capelli delle luci le mie dita.
E i conquistatori sui tetti delle mie abitazioni
han conquistato solo le promesse dei miei terremoti,
vedranno solo il luccichio della mia fronte
non udranno che lo stridor delle mie catene.
E se bruciassi sulla croce della mia devozione
diverrò un santo in veste di combattente.
Annunci

I commenti sono chiusi.